non ho dimenticato

Era una cosa rasserenante prendermi cura in quei pochi attimi quotidiani che ti dedicavo. Prendere un bicchiere d’acqua e versarlo nel piatto celeste dove era posato il piccolo vaso di plastica. Non c’era bisogno di mettere l’acqua nella terra, il vasetto arancione aveva alla base quei piccoli fori dove potevi nutrirti quanto bastava, senza soccombere alla mia impacciata abilità nell’assistere … Continua a leggere