Ultimo piano senza ascensore

Ieri ero li che scrivevo parole trasandate, in una sera appiccicosa, ho scelto di lasciare accesa la luce fioca, quella della lampada con due fari ma uno è morto da un po’. Un po’ di sottofondo, nessuna musica ma un film Con Maicol J fox (Maicol lo scrivo così perché è più comodo), uno di quei film che faceva lui, … Continua a leggere

I vizi si pagano e te la fanno pagare

Stento a ricordare quando accesi la prima affannata sigaretta. Credo possa essere accaduto nove anni fa, forse dieci. Potrebbe essere successo in un bar, in Sardegna, quando l’unico vizio di cui non  nascondevo l’esistenza era la birra. Non poteva mancare una sigaretta fumosa accanto a  quel bicchiere di birra. Prima la birra me la prendevo alla spina, annacquata, sobria e  … Continua a leggere

c’è sempre qualcosa da dire

A colpo d’occhio sembra un tizio assolutamente trasandato che non ha l’abitudine di farsi delle gran docce, o comunque di tenersi pulito. Non effonde un buon odore e gliene frega men che meno di essere presentabile o “affidabile” agli occhi della nostra ordinata società. Sotto quella rarefatta chioma di capelli unti pare nasconda un’auricolare da cellulare che gli agevola quelle … Continua a leggere