Non è poi così scontato

  A volte piombano ricordi cosi profondi che capita che da qualche foro della memoria spuntino volti appannati che prendono la forma sempre più definita della persona che conoscevi e il profumo di quella fragranza dimenticata ti stordisce ancora, fantastico. E come da un’inquadratura vedi immagini che mai e poi mai avresti tirato fuori dal soppalco del ricordo. Anche i … Continua a leggere

Antistaminico? non ce n’è più.

    Ho smarrito il biglietto dell’autobus, un inservibile ticket di qualche anno fa, un biglietto di cartoncino leggero, riciclabile al 100%. Oggi li fanno di cartaplastificatoconbandamagnetica. Non serviva a nulla il biglietto, se non a fare da segnalibro ma era bello averlo in mezzo alle pagine macchiate di muffa di quel racconto da dodicimilalire/00. L’ ho cercato ovunque, sotto … Continua a leggere

L’ Intuizione del deragliamento

  Capita di avere delle buone intuizioni. Nel mio caso c’è voluta una coesione di fattori ambientali “dispendiosa” direi. Chissà se in un posto più modesto mi sarebbe balenata un’illuminazione simile. C’è voluta Piazza della Repubblica (o piazza Esedra), qui a Roma. Poi c’è voluto un sole caldo che si stagliava perfettamente dall’altra parte rispetto agli alti portici sotto cui … Continua a leggere